Sei in: Home page > Collezionismo > Tex 15-18 prima edizione con testatine

Collezionismo

Paul Doublier [01/06/2015]

Tex 15-18 prima edizione con testatine

E’ un dato pienamente assunto e consolidato a livello collezionistico che la fascia di albi della 478 in prima edizione dal 15 al 18 debbano avere le testatine datate.

Solo il 18 non presenta la data in tutte le testatine dei 15 episodi, essendo privi di data due episodi specifici:

4° episodio: La rivincita di Sterling

5° episodio: L’assedio alla grande roccia

Così come è un altro dato consolidato che nella 478 esistano tre versioni di questi albi:

• La prima versione che è anche la prima edizione assoluta con le testatine e con lo strillo (15 e 16 strillo in terza; 17 e 18 strillo in terza e quarta);

• una seconda versione che perde le testatine ma conserva lo strillo;

• una terza versione che perde anche lo strillo

Magari si scoprono degli “ibridi” del 17 e 18 senza testatine, che possono presentare lo strillo in terza ed eventualmente non in quarta e viceversa, ma appartengono appunto alle cosiddette “anomalie editoriali” che non fanno testo.

Per confondere le idee, i 4 albi con le testatine vengono a volte denominati “non censurati”, commettendo un errore imperdonabile per il fatto che tali albi sono usciti fin dalla prima edizione con modifiche nei disegni e nei testi rispetto alle vignette originali delle strisce. Quindi tali albi sono a tutti gli effetti censurati.

Vediamo una celebre censura operata fin dalla prima edizione del numero 15. La troviamo alla striscia 7 all’episodio numero 10 intitolato “Attacco alla mesa” (Vignetta n. 1 in alto a sinistra).

Nel numero 16 una nota censura è quella al primo episodio dal titolo “Situazione imprevista” e la troviamo alla striscia numero 12 (Vignetta n. 2 in alto a destra).

Bisogna aggiungere che, anche per questi albi, le censure non si modificano con le versioni successive della 478 e ciò vale anche per gli albi della 2926 spillata, ristampa esatta della censurata e quindi senza modifica ulteriore di censure.

L’affermazione sopra riportata è ovviamente sostenuta dal confronto vignetta per vignetta delle varie versioni degli albi della 478.

A questo punto viene la voglia di collegare questi quattro numeri con le testatine e censurati ai precedenti quattro numeri sempre censurati e sempre con le testatine, ovvero i numeri da 11 a 14. Albi molto simili, tali da far pensare che questi 8 albi appartengano ad un “unico pacchetto” editoriale. Quando uscì il 15 spillato con testatine (maggio-giugno 1961) è probabile che sia uscito subito dopo, o in concomitanza, il 14 censurato. Certamente questa uscita avviene dopo il 14 NON censurato che si pensa sia da datare in marzo-aprile 1961. E tutto ciò per sostenere cosa? La tesi è che i 4 censurati della fascia 11-14 siano stati stampati in concomitanza con i loro non censurati. Oppure subito dopo e prima o appena prima del 15 prima edizione testatine datate. Questo spiegherebbe la rarità di entrambe le versioni.

Misteri della 478, ancora tutti da scoprire, così come sarebbe auspicabile disporre di una tabella completa delle auto-censure rispetto alle strisce, operate nella 478 a partire dal numero 15. Solo Cecchini ci ha provato ma lo ha fatto solo per due numeri: il 15 e il 16. Buon lavoro a chi potrà cimentarsi.

Una nota a margine: dei due numeri in prima edizione presi in considerazione in questo articolo, possono trovarsi raramente nella cosiddetta “misura alta”. Del 15 quasi sicuramente non esistono esemplari che si avvicinino ai 22 cm di altezza, mentre invece del 16 esistono stampe che hanno superato anche i 22 cm di altezza, ma sono, ripetiamo, albi molto rari.